5 consigli per adattarsi a ora legale

5 consigli per adattarsi a ora legale

L'ora legale inizia a mezzanotte questa 19 Domenica, Ottobre. Il cambiamento, però, può influenzare negativamente la routine di persone, dal momento che influisce sulla qualità del sonno, cambia il metabolismo e influisce sulla produzione di alcuni ormoni.

Il corpo, comunque, ha la capacità di adattarsi al cambiamento ma può richiedere due a sette giorni, a seconda di ogni persona. Gli individui che dormono e si svegliano prima, per esempio, tendono ad avere maggiori difficoltà per abituarsi, secondo il neurologo Luciano Ribeiro, membro della Associazione Brasiliana di sonno (ABS).

Ci sono piccoli passi che possono essere adottate su base giornaliera per accelerare il processo di adattamento:

dormire presto

Per facilitare la regolazione dell'orologio biologico con il tempo di modifica, dormire tra 30 minuti e 1 ora prima della notte del cambiamento che è dal Sabato alla Domenica aiuta a mitigare la notte insonne e sensazione di stanchezza il giorno successivo.

Evitare le distrazioni prima di coricarsi

"Avere l'abitudine di toccare il telefono computer o cellulare, o guardare film violenti nei pressi di andare a dormire, ad esempio, stimola la produzione di cortisolo e adrenalina, ormoni che alterano il sonno", dice medico generico Waldyr Lázaro Bueno figlio, ospedali di rete San Camillo de Sao Paulo.

Inoltre, il contatto chiarezza dei dispositivi, il corpo può capire che è sicuro al sole e inibisce la produzione di melatonina, che è l'ormone responsabile per stimolare il sonno.

Mescolate!

L'attività fisica favorisce il rilascio di endorfine e aumenta la temperatura corporea. Dopo cinque ore, il corpo comincia a entrare in uno stato di stato di rilassamento favorevole al sonno e contribuisce in tal modo quelle con il sonno alterata con l'ora legale. La raccomandata si fa a fare attività fisica moderata almeno tre ore prima di coricarsi.

L'alimentazione può anche aiutare

Secondo dietista Marisa Resende Coutinho, il San Camilo San Paolo rete ospedaliera, banane, latte, menta e melissa sono alimenti che stimolano la produzione di melatonina, un ormone responsabile per indurre il sonno.

Aggiungeteli nella dieta, soprattutto in questo periodo dell'anno aiuta a ridurre al minimo gli effetti del tempo estivo per aiutare a dormire.

Dormire in un ambiente adeguato

Una stanza buia e accogliente rende il corpo so che è tempo di dormire, soprattutto a causa della mancanza di luce. "In questo ambiente, si comincia a rilassarsi. Cioè, diminuisce la temperatura del corpo e stimola la produzione di melatonina, un ormone che induce il sonno", dice il neurologo Luciano Ribeiro, membro della Associazione Brasiliana di sonno (ABS).


3

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000