Alternativa Modamily per coloro che vogliono avere figli

Alternativa Modamily per coloro che vogliono avere figli

Ci sono donne che rimandano il loro desiderio di essere madri, perché attendono con ansia il diritto e il buon profilo di padre faccia. Altri più subordinare il rilascio di matrimonio o relazione e correre diretto alla produzione indipendente, anche se si sono sentiti costosa cura per un bambino solo e non essere in giro la figura del padre per aiutare l'educazione del bambino.

E dal momento che il mondo sta diventando sempre le persone più moderne e sempre più indipendenti, perché non mettere insieme un social network con persone disposte a sopportare un bambino e solo, senza legame, come una partnership, una società? E 'esattamente ciò che accade negli Stati Uniti.

Nel gennaio di quest'anno è stato creato Modamily, un social network, con sede a New York, che riceve le voci di uomini e donne che vorrebbero avere un figlio saltare la fase di flirt, datazione e il matrimonio. Ai primi di febbraio il sito già rappresentava il 20 000 iscritti, e il 70% dei visitatori erano uomini tra i 40 ei 50 anni.

L'iscrizione è gratuita. Oltre ai dati tipici (tipo di corpo, età, religione), il richiedente specifica quanti figli vorrebbero avere come la famiglia e ciò che le persone siano parte attiva della vita del bambino. È ancora possibile mettere foto e una presentazione video. Da lì, l'utente ha la libertà di ricevere o inviare messaggi a tuo padre co prospettiva e fare incontri per impostare la vostra scelta.

Il fondatore del social network, l'ex agente di talento di Hollywood, Ivan Fatovic, definisce il principio di bigenitorialità come un modo per condividere un bambino da adulti amorevoli, impegnati e finanziariamente sicuro. In un'intervista con ABC, egli sostiene che attraverso le voci sarà possibile trovare due persone che possono mettere prima il bambino.

"Se (amore e il matrimonio) non accade, le persone finiscono per sposare qualcuno che non è pazzo e divorzi nel giro di pochi anni. In due dei tre divorzi, un bambino è coinvolto. E quando la madre e il padre non ha fatto vanno d'accordo, si troveranno a combattere tra di loro (e dimenticare il bambino). "

Il modo in cui il bambino sarà fruttuosa (il rapporto sessuale, l'inseminazione) è decisa dal duo. Secondo lo psicologo Victor Dalla Nora Araujo, in teoria, si crea una famiglia per amore, ma in pratica non è sempre così. "Si può crescere un bambino in queste condizioni, poiché non vi è l'affetto, l'educazione e la conservazione dell'autonomia del bambino, anche se questi sentimenti / modelli non sono dati dalla coppia," dice.

Egli pensa anche che questo provvedimento può essere adottato da chi intende solo per procreare e che non è in grado di relazionarsi. Se c'è in fondo il desiderio di creare una famiglia per vie tradizionali, questa è una scelta che dovrebbe essere ben pensato. "Per coloro che sono interessati a partecipare attivamente a tutti, riteniamo sia in bene, fare un bambino con questo metodo non sarebbe perdere il processo di costruzione di un rapporto, che vivono insieme in gravidanza". E aggiunge: "Credo che le persone che cercano il sito vuole ottenere dritto al punto, ma che non si ferma di costruire un rapporto sano, anche se non vivono sotto lo stesso tetto."

Come tutti i bambini, lo stadio di curiosità otterrà. E come per dirle la riunione dei genitori e come è nata? "È interessante che è stato precedentemente discusso tra i genitori. Forse la questione centrale è come la creazione sarà la normalità con cui viene osservato, discusso. Se non vi è spazio per il dialogo e la riflessione, forse questo figlio non viene essere colpiti da sconvolgimenti o traumi ", dice lo psicologo.

Definito co la fecondazione partecipante, un contratto viene stipulato tra le parti per definire le questioni relative alla creazione del bambino. Ed è importante che le determinazioni essere approvati dal giudice. "In questo caso, è qui la custodia condivisa, cioè entrambi i genitori hanno diritto e dovrebbe sul bambino in conformità con la possibilità (come posso contribuire) e necessità (ciò che il bambino ha bisogno) del più piccolo", spiega il Dr. Lorena Vaz Carneiro, avvocato ufficio Law u0026 corti.

Se solo una parte vuole tenere il bambino, è necessario immettere una domanda di giustizia unilaterale guardia. Da lì, il giudice valuterà se la persona che richiede è in grado di tenere il bambino. "Questa misura non esclude l'altra parte della vita del bambino. Lei dovrà seguire le regole, come le visite entro la fine di settimane alterne, ma non saranno controllati per vedere il bambino, anche se si svolge sotto la supervisione di un membro del Consiglio dei Guardiani" ricorda l'avvocato.


È anche possibile che il bambino sceglie di stare con un genitore. Nonostante il suo parere non sia determinante, si sarà sentito da assistenti sociali e psicologi, e può contare punti nel approvazione del giudice. "Qui una parte vince la guardia unilaterale, ma non esclude l'altra il diritto di monitorare lo sviluppo del bambino", conclude Dra. Lorena.

16

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000