Attivare o disattivare?

Attivare o disattivare?

Conosco una donna che non ha mai rimasto accanto al telefono in attesa di un assetto assetto che non arriva mai. Così ci preoccupiamo per il numero stesso, solo per vedere se sta davvero lavorando bene. E se qualcuno chiama noi è semplice: mi aspetto una chiamata e non riesco a prendere la linea fino ad allora. E l'attesa è lunga. E doloroso. E spesso è eterno.

L'ansia dovrebbe essere il cognome di tutte le donne. Non capisco perché, ma noi abbiamo l'abitudine di cercare di prevedere il futuro. Funzionerà? Sarà bene? Fare con esso le cose saranno diverse?

Guarda, ti dico mi dispiace, il mio amico, ma le cose saranno diverse se si agisce in modo diverso. Facile a dirsi, ma non facile da fare, non è facile commettere. Ma ci vuole. Un'ora è necessario rompere il modello di comportamento alla fine, si arriva lassù in tutto ciò che oggi avete imparato e vissuto.

Credo che "colpa" è una parola significa forte. Ma se non vi è alcuna colpa per la loro vita emotiva è un disastro, la franchezza Spiacenti, ma l'unico colpevole è lei. Perché? Perché andare negli stessi posti, hanno gli stessi amici, dà la stessa risata, vestito con gli stessi abiti, parlano la stessa cosa, fa di tutto sempre la stessa. Una volta ho imparato una frase che non ho mai dimenticato: se la tua strada non funziona solo cambiare la situazione.

Nessun uso ti lamenti di uomini. O quel tipo che hai incontrato, è affascinato, e ha promesso di chiamare dalla carta geografica. E 'inutile dire che ti attrae solo l'uomo sposato e complicato. E 'semplice: bisogna smettere di guardare nel posto sbagliato. È necessario cambiare il modo. Il comportamento. Atteggiamenti. E soprattutto, si deve imporre certi limiti.

Non sono d'accordo a ricevere poco. Non voglio un ragazzo che non mi voleva. Non voglio che qualcuno sempre occupato. Non voglio una persona che promette qualcosa e lo fa. Non voglio non ricevono l'attenzione. Non voglio qualcuno che mi tratta come accessorio. Io non voglio una persona che mi chiama per mancanza di scelta. Voglio essere la prima opzione sempre. Voglio essere importante per l'altra persona. E, guarda, quando sentiamo che è importante, essenziale.


Quella frase è colpito, ma reale: l'altra si valori solo se si valore te stesso. Così è sempre il momento di cambiare. Ed è sempre il momento di sprecare altro tempo di attesa per l'assetto assetto che non arriva mai.

Clarissa Corrêa è Balzac, lentigginosa, scrittore e pubblicità. Autore dei libri "Un po 'di riposo", "L'amore è Poa" e "Per tutto l'amore sbagliato".
1

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000