Blizzard prende madre per rendere il proprio parto in casa

Blizzard prende madre per rendere il proprio parto in casa

Quando si avvia prenatale, le donne hanno cominciato a definire il piano di nascita: taglio cesareo, normale o umanizzato. Mariah Grove, un Indianapolis Stati Uniti, ha scelto di avere il bambino a casa con l'aiuto di ostetriche. Ma una tempesta di neve ha impedito la levatrice è venuto a casa sua. Con questo, Mariah ha dovuto partorire a casa da solo.

Secondo il quotidiano "Daily Mail", l'arrivo di piccolo Evangeline Beatrix era prevista per la fine di gennaio, ma l'acqua ha rotto prima. casa da solo, Mariah non poteva suo marito, la madre o l'ostetrica erano in casa perché la neve sulle strade ha raggiunto 30 centimetri di altezza.

Mantenere la calma, Mariah trasformato la sua stanza in una sala parto di fortuna. "Quando l'acqua ha rotto, mi sono reso conto che era il momento, e tutta la paura è andato via. Ho visto che non mi avrebbe aiutato e ci sia sarebbe una squadra e ci avrebbe fatto tutto insieme. E ha funzionato", ha detto. Evangeline è nato a piangere e guardando sana.

Per immaginare la scena viene subito in mente i rischi che correva la madre, ma, come ha spiegato il dottor Karina Zulli, ginecologo e ostetrico presso l'Ospedale e Maternità São Luiz, non sono così grande. "In generale, le donne hanno una preparazione per il parto, attraverso la consegna normale. Il bacino è adatto per il passaggio bambino per nove mesi."

Così, i casi di rischio di complicanze sono principalmente legate al distacco della testa e le spalle di una stessa del bambino, legati alla transizione e in uscita attraverso il canale del parto, o eccessivo sanguinamento dopo la nascita, fino a quando la placenta fuori.

Se una madre è visto nella stessa situazione Mariah, il medico consiglia di contattare il proprio medico che sta facendo il suo prenatale o di un servizio di emergenza e di emergenza, online o per telefono. Così, le persone specializzate possono calmare la madre e metterlo insieme a tutti i tempi del lavoro a venire.


Per quanto riguarda il taglio del cordone ombelicale, Dra. Karina dice che la madre deve prima fare un bendaggio elastico o qualsiasi materiale che possa legare il cavo in due punti. E tra questi due punti, è il taglio del cordone. Il primo può essere di 5 centimetri dal ombelico del bambino e gli altri 10 centimetri. E con forbici sterili, possono tagliare tra i fili.

"Per quanto riguarda la legatura che sarà in contatto con la madre, questo uscirà con la placenta, che avviene spontaneamente fino a 20 minuti dopo la nascita del bambino."

Per fortuna, la madre e la figlia non ha avuto complicazioni e tutto è andato bene al momento della nascita. Evangeline è venuto nel mondo del peso di 3,4kg e misura 50 centimetri.

1

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000