Come per sfuggire alla crisi

Come per sfuggire alla crisi

Ogni settimana, ha fatto le unghie al salone. Pagato mensilmente sulla palestra popolare, quella che quasi tutti frequenta. Non uscire di casa senza ritornare con una borsa e, quando gli amici invitati, non ha perso una festa o un viaggio.

Ma poi è scoppiata la crisi e l'azienda dove lavorava, tutti gli stipendi sono stati rinegoziati e colleghi licenziati alla fine dell'anno. Come l'affitto è rimasto lo stesso prezzo, così come la fornitura di auto e assicurazione sanitaria, il modo in cui è stato Santa Catarina Suzi Rigoto, 27, ha messo su carta le priorità per riorganizzare economicamente e onorare tutto quello che devo.

Nel primo mese di grip ha fatto appello alla carta di credito. "Non potevo permettermi le cose di base e non comprare i regali di Natale. La salvezza del mio ultimo anno è stata la carta ", ricorda. In gennaio e febbraio è stato in grado di pagare solo il minimo applicato dalla società di carte di credito, ma a marzo, credo che si può pagare tutto il debito. Suzi ha scelto la scheda per verificare la presenza di comfort. "Io non sapevo se l'interesse da parte mia banca era meno. Ma il panico era diventato rosso, per ricevere chiamate da mio manager. "

Lei è riuscito a recuperare un po 'della salute finanziaria facendo piccoli tagli. Una manicure ora, solo in occasioni speciali. Rende la casa chiodo, con accessori che ha trovato un negozio di cosmetici. Ha cambiato la palestra alla moda per la sala fitness del palazzo in cui vive, e cerca di controllare l'impulso consumistico.

Scrittore, non lasciando una libreria senza almeno due nuovi volumi. "Ora, ho letto libri antichi, non letti, o preso in prestito da coloro che hanno", dice.

Suzi vive a San Paolo, ma ha la famiglia a Santa Catarina. Diminuzione visite e, quando si va a sud, la ricerca sempre che compagnia di autobus sono più economici o di avere la promozione. "L'ultima volta che sono andato, ho risparmiato quasi US $ 100 in passaggio," celebra.

Non è facile ottenere il controllo della spesa, ma Suzi imparato bene a dare la priorità bisogni di base, senza ovviamente tralasciare le prelibatezze che ami. "I capelli non ha mancato di fare. Dopo tutto, conta l'aspetto del mercato del lavoro e non può andare in giro con enorme radice e capelli con due colori, vero? ". Naturalmente Suzi. E chi dice parrucchiere non è una priorità?

2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000