Consorzio di chirurgia plastica: ne vale la pena?

Consorzio di chirurgia plastica: ne vale la pena?

Il consorzio è un sistema di acquisto in cui un gruppo di persone organizzate da una società specializzata, si riunisce per acquistare un bene che, da solo, non ha potuto ottenere con così poco preavviso. Ogni mese, uno dei contemplato viene disegnato e prelevare denaro al fine di realizzare il sogno.

Dal 2008, oltre a beni immobili e mobili, è stato anche approvato il consorzio di servizi, tra cui pacchetti turistici, la spesa sanitaria, la riforma, tra gli altri. La chirurgia plastica, che può anche essere acquisita attraverso questo nuovo segmento, non è diverso affatto dalle altre, e quindi il credito viene rilasciata, a sorte o l'offerta, la persona può fare l'operazione.

Secondo l'ABAC (Associazione Brasiliana di Consorzio amministratori) marzo 2011, la salute e servizi estetici sono il secondo della lista dei più popolari, secondo solo al segmento di feste ed eventi. Il risultato è il seguente: 29% per il primo posto, 16% per la salute e l'estetica e il 9% per il turismo. Il punto più interessante è che, rispetto a ottobre 2010 dati, è possibile realizzare una riduzione estetica dal 30% al solo 16%.

"La versatilità di questo consorzio facilita la loro applicazione in vari segmenti, da aree come la salute, attraverso i settori dell'istruzione e del turismo, alla realizzazione di feste ed eventi come lauree. La creatività permette di abilitare più servizi convenienti e scadenze pagamenti più a lungo ", spiega Paulo Roberto Rossi, amministratore delegato di ABAC.

Il presidente della SBCP (Società Brasiliana di Chirurgia Plastica), Dr. Sebastiano Nelson Edy Guerra, a sua volta, ritiene che, nonostante facilitare l'acquisizione del servizio come la plastica, il consorzio impegnato a rapporto medico paziente, perché in caso di problema, si si può assolvere di responsabilità che li riguardano. Inoltre, la mancanza di regolamentazione sulle imprese e le varie transizioni che sono soggetti può causare disagi per i consumatori.

"Per coloro che vogliono iniziare questo processo, è importante ottenere almeno le informazioni di base sulla società di gestione di consorzi, come ad esempio la loro durata del soggiorno nel mercato, il posizionamento e l'affidabilità. E 'anche importante per ottenere, se possibile, le informazioni con un contemplato che ha ricevuto l'autorizzazione ad eseguire l'intervento chirurgico ", afferma l'esperto.

Un altro fattore che deve essere preso in considerazione è quello di conoscere il medico prima di eseguire la procedura e stabilire se è all'interno gli standard richiesti dagli ispettori. Il professionista deve essere un membro di SBCP e non rispondere a qualsiasi processo per negligenza.

Dr. Guerra detto che il rapporto tra il medico e il paziente è ancora estremamente importante per la scienza, quindi prima di coinvolgere una terza persona in questo contesto, prende il paziente a negoziare direttamente con la medico scelto. Sicuramente questo professionista trovare il modo migliore per soddisfare il paziente e si può discutere dei prezzi e diffondere la procedura senza la necessità di fidarsi o finanziamento.


"Il consorzio per l'esecuzione di interventi di chirurgia plastica è totalmente contro la risoluzione del Consiglio federale di Medicina (CFM), che vieta ai professionisti di partecipare a qualsiasi attività che mercantilize la professione. Dobbiamo evitare la banalizzazione dei servizi medici estetici", conclude Presidente della SBCP.

3

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000