Donna Fernanda Parra con orgoglio al volante

Donna Fernanda Parra con orgoglio al volante

Il gusto per la velocità e la famiglia cimeli hanno fatto un San Paolo giovane, 28 anni, è entrato nella macchina di scorta "palla club". Il pilota Fernanda Parra ha dovuto affrontare battute in un primo momento, ma ora striscia lettera. "Ho sentito un sacco di piloti quindi non mi preoccupa, perché se dovessero colpire la mia macchina, avrebbe battuto con affetto, ma oggi già mi vedo come un concorrente in pista", dice Fernanda.

Sessismo e pregiudizi sono superati dai con po 'di strada. "Non appena ho deciso di volare, due anni fa, gli uomini hanno pensato che fosse strano una donna che vive in mezzo a loro, ma la più grande preoccupazione di tutti era se il tempo che avevano fatto in pista era più veloce del mio. E quando ho superato il loro tempo, erano "zoados" di tutta la squadra ", ricorda Fernanda.

Lei dice come si tratta con la vanità nel bel mezzo di allenamento e la competizione: "I miei capelli, finché all'inizio era sciolto all'interno del casco durante la gara e quando ho lasciato andare, ha trascorso ore e ore a cercare di districare esso. Poi ho capito che era meglio fare una treccia. Le mie unghie troppo lunghe, armeggiarono un po ', soprattutto quando si tratta di usare il cambio. Oggi, devo tagliarli. E nel periodo premestruale, il famoso TPM, ho imparato a mantenere la calma e l'equilibrio ", dice Fernanda Parra.

Laurea in marketing e business administration, traccia la bella oggi funziona anche con il padre, l'uomo d'affari ed ex pilota Fernando Parra, che, ovviamente, ha avuto una forte influenza sulla sua scelta di sport. "Lo accompagnai ogni volta che potevo a mio padre nelle corse, ma come ero ancora un sacco di bambini, ricordo di entrare nella zona del pozzo, doveva essere nascosto nel bagagliaio della macchina di mio padre", ricorda.

Il curriculum Fernanda Parra raccoglie disputa diversi campionati come la Coppa Vicario (ex Stock Car Light), "Trofeo Maserati", "Paulista Automobile", "Paulista Free Force Series" e il tradizionale "1000 miglia Brasileiras" che si è svolta duo con il padre ed era al 2 ° posto nella categoria, raggiungendo il vice campione della categoria free force del campionato.

Il coraggio non manca a questa donna che viene utilizzato per raggiungere una velocità di 240 chilometri all'ora, affrontare slittamento pericoloso e di resistere a temperature che raggiungono i 63 gradi! Entrambi sfida non consegnati incidenti all'interno delle tracce e confessa: "Sono stato un paio di spaventi in macchina"

5

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000