Liberi professionisti e mercato del lavoro

Liberi professionisti e mercato del lavoro

Attualmente, è comune vedere professionisti che lavorano a vendere i loro servizi per conto proprio. Liberi sono il risultato della trasformazione del mercato del lavoro, che è diventato più flessibile nel tempo. Ma anche se sembra facile, non solo hanno esperienza e un buon titolo di studio universitario di entrare nel loro squadra!

"Il libero professionista, prima di tutto, deve avere spirito imprenditoriale. Oltre ad essere un esperto sul loro servizio, dovrebbe avere anche un lato commerciale determinata, ha bisogno di sapere per negoziare e vendere", dice Marco Soraggi, direttore del mostro di business. Daniel Kroll, libero professionista nel design e uno dei proprietari del portale "Freelancenow" va oltre. "Un libero professionista corrente bisogno di padroneggiare tecniche, vendita, assistenza e marketing. Senza dubbio, un buon professionista è un più completo professionale di molti esperti in grandi aziende," dice.

Chi osa questo significa necessità di tenere d'occhio la concorrenza e offrire un buon servizio deve essere pagato in modo equo. "L'ideale è avere un'idea esatta di quanto pena il tempo di lavoro, tempo per sviluppare i bilanci, non carica i valori assurdi (non così alto né troppo basso)," spiega Marco. Daniel sottolinea la necessità di mettere in atto il contraente. "La cosa importante è rendersi conto che oltre al prezzo, ci sono fattori importanti quali la qualità, servizio, velocità, vale a dire il cliente o in un prodotto al servizio, ma nel processo, quello che vuole la maggior parte (e pagare per questo) non è avere mal di testa. "

L'organizzazione finanziaria è una delle più grandi sfide questi professionisti, perché non hanno uno stipendio fisso ogni mese, per esempio. Analizzando ciò che è meglio per ogni profilo, possono raccogliere le tasse per la città, come stand-alone, o di avere un micro società. Secondo Marco, "il libero professionista deve sapere come fare risparmio quando si riceve il valore per i servizi resi, al fine di affrontare i periodi in cui l'assunzione di nuovi progetti non accadono con la frequenza desiderata."

Per ridurre i rischi, il libero professionista dovrebbe sempre fare un contratto di fornitura di servizi, deve essere firmato dal contraente e assunto. Alcuni modelli sono disponibili, ad esempio, Internet. "Il professionista deve unire contratti o utilizzare alcuni che è il profilo del segmento dei servizi. Di fondamentale importanza è il deposito (controllo di garanzia) per la" start "di servizi. Non avviare un servizio senza di essa, a meno che non si ha fiducia pieno nel suo conto ", dice Daniel.

Quando si organizza il piano di lavoro, ha anche notato che ci vuole disciplina, dal momento che è facile da disperdere quando si lavora a casa. "Il libero professionista ha bisogno di sapere per condividere il tuo orario di lavoro e il tempo libero."

Marco e Daniele sono d'accordo sul tipo di professionista che si adatta meglio nella categoria freelance. Per Marco, lo specialista in Information Technology (IT) sarebbe il più appropriato, in quanto "è la zona che ha progetti più freelance da sviluppare." Daniel crede che le aree di progettazione, la programmazione e la formulazione più elastica sono aperti a questo tipo di lavoro che può essere eseguito in remoto e anche al di fuori del paese.


Se foste interessati, è possibile controllare ulteriori suggerimenti per i liberi professionisti sul sito www.freelancenow.com.br

4

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000