Test consente di rilevare la quantità di uova disponibili

Test consente di rilevare la quantità di uova disponibili

Non tutte le donne sono già pronti a diventare madri. A causa della vita professionale o l'assenza di un partner fisso, è comune che la scelta di molti posticipando maternità a un momento più favorevole. Tuttavia, il corpo rimane tempo in ostaggio e anche quelli che non ha mostrato la sua età, a partire dall'età di 35 si troveranno ad affrontare il progressivo invecchiamento delle uova.

Per aiutare le donne a prendere delle decisioni, e anticipare la gravidanza o congelare le uova, un esame che rende la valutazione della quantità di uova disponibili può aiutare. "Questo test può misurare con precisione l'ormone antimulleriano, che indica quante uova una donna non ha ancora, vale a dire che punta la sua riserva ovarica", dice il medico.

Egli aggiunge che, in base a questo test, non si può giudicare con precisione quanto tempo la donna può mantenere la fertilità in alto, ma è un buon indicatore. Da questo risultato, il medico e il paziente può andare in un consenso sulla corsa gravidanza o attendere ancora qualche anno.

"Il test è un test del sangue che può essere eseguita indipendentemente dal ciclo mestruale. Tuttavia, deve essere fatto in laboratori privati, perché non è disponibile sulla rete pubblica, "dice.

Se il paziente viene informato che ci si trova in una riserva ovarica basso, la procedura di congelamento delle uova può essere un'alternativa per coloro che vogliono una gravidanza in seguito.

In questo caso, la donna riceverà farmaci a base di ormoni per stimolare le ovaie a produrre più uova. Ci vuole una media di dieci giorni con il monitoraggio con l'ecografia.

Successivamente, le uova vengono analizzati in laboratorio, e possono essere congelati se sono in qualità e maturità adeguata. Queste uova sono conservate in contenitori isolati termicamente e in futuro, quando il paziente decide di rimanere incinta, è possibile richiedere lo scongelamento.

"Saranno passare attraverso il processo di fecondazione in vitro (IVF), e fecondato in laboratorio e, dopo la conferma della formazione di embrioni, possono essere trasferiti nell'utero della paziente", conclude Ueno.


1

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000