Violenza domestica: ogni 4 minuti una donna viene aggredita

Violenza domestica: ogni 4 minuti una donna viene aggredita

Avon Institute ha appena lanciato un nuovo progetto di ricerca sulla violenza domestica (Percezioni uomini sulla violenza domestica contro le donne), nell'ambito delle attività della campagna globale di Avon parlare senza temere la violenza non domestica.

Questo è il terzo studio di una serie che ha avuto inizio nel 2009 con l'obiettivo di conoscere le percezioni della popolazione in relazione a questo tipo di violenza.

L'indagine è stata condotta tra agosto e settembre 2013 e ha scoperto che la maggior parte degli uomini non capiscono che la legge da Penha Maria (si vede questo tipo di violenza è un reato e tutela i diritti delle donne) agisce anche a ridurre la disuguaglianza di genere. La maggior parte trova inaccettabile che una donna ubriacarsi e uscire con gli amici senza il marito. Circa il 89% ritiene inaccettabile anche che la donna non tiene in ordine la casa.

Per loro, il matrimonio ideale deve avere rispetto (39%) come fattore principale del rapporto, seguito da comunione (37%) e amore (36%). E la gelosia è la causa principale, secondo il parere di uomini (29%) della violenza domestica.

A loro parere, la prima cosa che una donna dovrebbe fare in caso di aggressione è quello di parlare con il vostro partner, e non ricorrere alla stazione di polizia per le donne. Essi credono che la soluzione per loro sarebbe cercare la guida di un terapista (25%).

Alcuni dati sono ancora allarmanti: ogni 4 minuti una donna viene battuta in Brasile. E circa il 41% della popolazione conosce un uomo che è stato violento con la sua compagna. L'indagine ha inoltre sollevato altre informazioni preoccupanti. Le donne di età compresa tra i 15 ei 44 anni hanno un rischio più elevato di stupro e violenza domestica che da incidenti di cancro o in auto.

Si stima che più di 13 milioni e 500 mila brasiliano già subito un qualche tipo di aggressione di un uomo, e il 31% delle donne vive ancora con l'aggressore e il 14% continuano a soffrire la violenza. Ciò significa che 700.000 brasiliano sono il bersaglio di aggressioni quotidiane.


Il Penha legge Maria da prevede che le donne hanno diritto ad una vita senza violenza e in grado di esercitare i loro diritti. La legge stabilisce anche una campagna per prevenire la violenza finalizzato alla società in generale, programmi, educativi e di evidenziare nei programmi scolastici dei diritti umani sul contenuto, il sesso e l'uguaglianza razziale.

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000