Vivere senza dolore

Vivere senza dolore

Chi dice che il paziente affetto da cancro bisogno di vivere con il dolore? Per una campagna guidata dal Hospital 9 luglio e il centro del dolore e Neurochirurgia Funzionale, San Paolo, vuole educare il pubblico in generale (e professionale) sulla necessità di miti e necessario trattamento del dolore da cancro.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 10 milioni di persone in tutto il mondo viene diagnosticato un cancro ogni anno. Di questi, almeno il 70% passa attraverso la malattia e il dolore. A parte l'evidente sofferenza della malattia, il dolore si impegna fisicamente ed emotivamente il paziente, limitato a aderenza al trattamento. "Il paziente dorme male, perdere l'appetito a causa del dolore. E questo compromette la sua condizione generale ", dice il Dr. Claudio Fernandes Corrêa, fondatore e coordinatore Pain Center.

Secondo lui, spesso non hanno la preparazione del medico stesso, che non conosce l'esistenza di farmaci che possono alleviare il dolore dei pazienti e non hanno quel tipo di conoscenze legate alla loro formazione. "Ci vuole esperienza e costante riciclaggio per garantire la qualità della vita. La più grande carenza di alcuni professionisti è la gestione degli oppioidi per il controllo del dolore, combinato con fattori politici e burocratici per la loro prescrizione ". Per il trattamento del dolore è necessario creare terapie farmacologiche e la loro combinazione, in grado di aiutare il paziente. "A volte antidolorifici soliti non funzionano bene."

Un'altra difficoltà nella stessa direzione, è che alcuni pazienti lamentano non più del dolore al oncologo, paura che il medico sicuri di prestare attenzione al problema principale e pertanto ostacola trattamento.

"Un'altra difficoltà è che molti ritengono che riceve la morfina, per esempio, significa che già alla fine della vita o creerà una dipendenza. E questo non è vero. " Per farla finita con questi miti e sottolineare che il dolore da cancro è tabù, può essere trattata e non ha bisogno di essere una conseguenza della malattia è che la campagna dovrebbe passare attraverso l'anno, effettuare chiamate, l'organizzazione di conferenze, chat e podcast. Il blog del Centro è accessibile da parte del pubblico all'indirizzo www.centrodedor.com.br/blog.

Le terapie alternative come la musicoterapia o la psicoterapia può anche aiutare, come terapie di rilassamento. "Ma quando il dolore è molto forte, abbiamo bisogno della medicina è quello di un intervento chirurgico per il trattamento. Almeno il 10% dei pazienti necessita per il dolore intervento è terminata ".

Claudio dice che alcuni pazienti devono convivere con il dolore, soprattutto se la situazione porta pessima qualità della vita. Il paziente ha bisogno di sapere che si può (e si deve) vivere senza dolore. E questo è il grande tema della campagna, il risultato di un'alleanza con l'Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore IASP tenuto dallo scorso anno. Nel 2008, l'approccio è stato confrontato con il dolore delle donne.

The Pain Center e Neurochirurgia Funzionale di luglio Hospital riunisce esperti provenienti da diversi settori come la fisiatria, fisioterapia, odontoiatria, psicologia, scienze infermieristiche, la neurologia e la terapia discorso di offrire un trattamento multidisciplinare e integrato ai loro pazienti. Claudio, che coordina il Centro presiede anche l'Istituto Simbidor, che svolge il Simposio brasiliano e Meeting Internazionale sul Dolore, uno dei più grandi espressione di eventi del settore.

1

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha

Aggiungi Articolo

title
text
Personaggi rimasti: 5000